Discriminazione e motivo illecito determinante, la condotta discriminatoria è idonea di per sè sola a determinare la nullità del licenziamento. Corte suprema di Cassazione, sezione lavoro, sentenza del 18 dicembre 2015

REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO LA CORTE SUPREMA DI CASSAZIONE SEZIONE LAVORO Composta dagli Ill.mi Sigg.ri Magistrati: Dott.

Leggi il seguito
Pagina 1 di 212